Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | March 28, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

-(16)- ‘Lifespan Of A Moth’

-(16)- ‘Lifespan Of A Moth’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

-(16)-
‘Lifespan Of A Moth’-CD
(Relapse)
8/10


Gli sludger-core -(16)- tornano con un settimo album intitolato in modo interlocutorio ‘Lifespan Of A Moth’, e si ripresentano con la solita carica e mood nero come la pece proponendo l’ennesimo viaggio premio nel girone dantesco personale di Chris Jerue e soci. Non badate ai famigerati lanci e ganci pubblicitari che anticipano l’album: non si tratta dell’album più duro, oscuro e “rozzo” della band semplicemente perchè ogni disco a nome -(16)- possiede queste caratteristiche. La negatività dell’esistenza come stile di vita viene tradotta in musica in brani come ‘The Absolute Center Of A Pitch Black Heart’, primo estratto dell’album, e nella lunga agonia di ‘Gallows Humor’, un discesa agghiacciante nelle miserie umane di una band che negli ultimi venticinque anni ha combattuto giornalmente contro i propri demoni personali (leggasi droga e alcool con annessi e connessi). Insieme agli Eyehategood i -(16)- sono tra i migliori esponenti del connubio sludge, e hardcore e ‘Lifespan Of A Moth’ non fallisce nel rendere doloroso l’ascolto di ogni singola nota e parola sbraitata con mestizia e rassegnazione da Chris. Un disco vero e reale come il marciapiede che calpestiamo ogni giorno uscendo da casa.
(Davide Perletti)

Submit a Comment