Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 22, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

30000 Monkies ‘Somewhere Over The Painbow’

30000 Monkies ‘Somewhere Over The Painbow’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

30000 MONKIES
‘Somewhere Over The Painbow’-EP
(ConSouling)
7.5/10


La musica non è solo armonia, schemi, pentagrammi, virtuosismi, ma in primo luogo è un linguaggio, è comunicazione pura. I 30000 Monkies ci ricordano proprio questo, proponendo suoni come flusso di coscienza: fanculo le strutture, i veri duri sono proprio quelli che sfidano le regole, gli stessi destinati a finire sugli altari delle nicchie e nelle pattumiere del grande pubblico. Non sa neppure scrivere il proprio nome correttamente questa band belga, convinta probabilmente che una nuova cultura debba necessariamente passare dall’abbattimento di tutto ciò che è stato strutturato e codificato in precedenza. ‘Somewhere Over The Painbow’ sfotte con ironia un mondo di agio e cuoricini con suoni marci e originali, con quattro brani che rimandano ai Melvins, ma più ubriachi. Stoner, sludge, noise, psichedelia, sperimentazione, queste sono le parole con cui approcciarsi a questo EP, ma vanno prese solo come indicazione, per lasciarsi invece trasportare dal flusso, che con ottimo gusto scorre e ci porta in luoghi misteriosi e poco rassicuranti, ma nuovi e stimolanti.
(Francesco Banci)

Submit a Comment