Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 4, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Take Offense ‘Keep An Eye Out’

Take Offense ‘Keep An Eye Out’
Salad Days

Review Overview

8.5
8.5
8.5

Rating

TAKE OFFENSE
‘Keep An Eye Out’-CD
(Pure Noise)
8.5/10


Da Chula Vista California tornano i Take Offense. Dopo averli visti di spalla ai Terror a Lipsia (nel 2012) ho acquistato subito i loro vinili. Poi me li sono visti ancora di spalla agli Agnostic Front in un Rock Planet praticamente vuoto durante una calda serata estiva sempre nello stesso anno. Il loro hardcore molto cadenzato, nei primi dischi era molto influenzato dai Suicidal Tendencies. Il cantato di Anthony Herrera infatti ricordava quello di un giovane Mike Muir, con quel piglio un pò canzonatorio e quasi da filastrocca. Inutile dire che io, amando alla follia i Suicidal Tendencies (ma solo fino al 1993 sia chiaro, quelli di oggi sono pura immondizia, a parte il drumming di Dave Lombardo), amo molto anche i Take Offense. Questo comeback (dopo l’Ep ‘Tensions On High’ del 2018) ce li mostra in forma smagliante, anche se il suo suono è un po’ cambiato. Le influenze dei Suicidal sono sempre presenti nel riffing e in alcune sfumature della voce di Herrera, ma ci troviamo di fronte ad un band con una propria identità ben precisa. L’hardcore di scuola californiana si mischia con un riffing dal retrogusto metal, con assoli e molto gustosi all’ascolto. Il tutto risulta fresco, potente e granitico e con una certa originalità di fondo. Il lavoro delle chitarra produce delle stratificazioni sonore che vi faranno muovere la capoccia senza ritegno alcuno. Bhe’ che dire: se non li conoscete ancora, recuperate immediatamente…
(Marco Pasini)

Submit a Comment