Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 26, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

BAG OF SNACKS ‘PAPER GIRLS’

BAG OF SNACKS ‘PAPER GIRLS’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

BAG OF SNACKS
‘Paper Girls’-LP
(T.A.C./Little Mafia/Flamingo/Rockout Fascism/S.F.A./Timbrificio Milano)
8/10


Nel mare magnum delle nuove uscite – sappiate che è impressionante la quantità di roba “seminale” o “imperdibile” che i markettari ci linkano giornalmente, è pazzesco! – il compito del recensore, a mio modesto parere, dovrebbe essere quello di tenervi lontano dalle “sirene” (in other words: dai “pacchi”), e di indicarvi con un bell’ evidenziatore giallo quello che di buono ci arriva. Non pensate sia un compito facile. Anzi, la catena degli “sponsor” e degli “amici” fa sì che sia MOLTO difficile, almost a mission impossible. Penso di essere molto forte nel fiuto del pacco, ve ne sarete accorti se mi avete letto con me i Beastie Boys o King Gizzard. In preparazione della stroncatura degli Smashing Pumpkins, è ora di dare spazio a qualche bella notizia, se no verrei meno alla mia missione! Primo highlight? Senza se e senza ma, sono i Bag Of Snacks. ‘Paper Girls’ e’ un lavoro che rispecchia al meglio l’anima trasversale di Salad Days. Mi spiego: unisce della grandissima musica con i disegni “disturbanti” (nel senso buono) di Delicatessen (@Delicatessen666 per saperne di più… fatelo!), il tutto partendo da riferimenti ricercatissimi (perché di concept si parla) a donne del fumetto. E’ un disco spesso, FAT per dirla all’americana . Cerco di essere un po’ più snob del solito nella descrizione delle coordinate del terzetto comandato dal buon Paolo Merenda (alias “Snack”, anche qui, approfondite tutto riguardo al nostro alessandrino): ho letto di Misfits e Ramones?… no ragazzi, no! Per me si muovono tra Humpers e Zeke: veloci, dopati… sporchi. Per concludere. Approfitto del mio colpevole ritardo nella recensione (il single sided picture è uscito prima dell’estate), e vi lascio consigliandovi di “onorare” la giornata contro la violenza delle donne (siete ancora in tempo, no?) regalando al/la vostro/a partner ‘Paper Girls’. Mettetelo sul piatto… sentitevelo al massimo… e intanto viaggiate su internet alla ricerca di Frieda Boher o di Gesebel… il massimo!
(franz1972)

Submit a Comment