Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 2, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Acts Of Tragedy ‘Left With Nothing’

Acts Of Tragedy ‘Left With Nothing’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

ACTS OF TRAGEDY
Left With Nothing
(Memorial)
7.5/10


Questa recensione potrebbe essere presto descritta attraverso due semplici parole: “voltare pagina”. Sì, perché i cagliaritani Acts Of Tragedy forse consci del fatto che il metalcore di ‘Cursed Words’ pubblicato nel 2013 oggigiorno avrebbe avuto poco senso, sono riusciti ad andare oltre, evolvendo un progetto artistico fino a quel momento legato ai molti cliché del genere. Come?! Dando sfogo alla sperimentazione e perché no, a un po’ di sana follia. ‘Left With Nothing’ è un lavoro camaleontico, capace di cambiare sembianze a più riprese, che spiazza attraverso soluzioni mai banali e che soprattutto pone in evidenza una band carica a dovere. Ma cosa troviamo in questo nuovo album?! Prendete il math dei primi Dillinger Escape Plan, unitelo al mood soffocante del post-hardcore di inizio Nuovo Millennio e lasciate all’ondata progressive metal più recente il compito di rendere ancor più complesse trame sonore già di per sé al limite della sopportazione: il risultato è qui contenuto. Un lavoro di grande impatto, veloce, aggressivo nel suo screamo d’assalto, prodotto con cura da un produttore che sta facendo passi da gigante come Jay Maas (Defeater, Bane…) e che vede nell’artwork di Mirkow Gatsow la sua cilliegina sulla torta. Ascoltare per credere.
(Arturo Lopez)

Submit a Comment