Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 23, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

AFI ‘The Missing Man’

AFI ‘The Missing Man’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

AFI
‘The Missing Man’-EP
(Ex Noctem Nacimur)
7/10


I californiani AFI li ho amati ai tempi dei loro furiosi dischi di hardcore melodico, con titoli come ‘Answer That And Stay Fashionable’ e ‘Very Proud Of Ya’. Mi ricordo anche di un loro incendiario concerto al Rock Planet con Intensity e Good Riddance. Poi con il tempo hanno progressivamente abbandonato l’hc per diventare a tutti gli effetti un’alternative band. Ho ascoltato per curiosità qualcosa di quello che venne dopo i furenti primi anni ’90, ma pur riconoscendone la bravura, non mi hanno mai acchiappato più di tanto. Ora mi trovo tra le mani questo Ep di 5 pezzi che segue a ruota il nuovo album intitolato ‘(AFI) The Blood Album’, che si posizionò al numero uno della classifica alternative / hard rock di Billboard quando uscì nel 2017. I nostri hanno un gran gusto nel comporre pop song dal sapore alternativo, con un gran uso di melodia e di momenti rarefatti, in cui la classe viene fuori creando un Ep di atmosfera, dove parti soft si mescolano a parti più dure, in un perfetto equilibrio. La voce del leader e fondatore (sono in attività dal 1991 e ai tempi frequentavano ancora l’high school) Davey Havok è ancora molto potente e calda, priva di spigoli e in grado di adattarsi perfettamente ai diversi umori sonici che traspaiono da queste song. La band è assolutamente padrona del proprio sound, rodata al punto giusto. Devo ammettere che non mi è dispiaciuto, soprattutto la canzone che apre questo lotto, ovvero ‘Trash Bat’, con quell’incedere sbilenco e sorretta da coretti da cantare tutti insieme. Se l’evoluzione degli A Fire Inside non vi ha fatto storcere il naso (come molto spesso è accaduto), vi piacerà anche questo nuovo pugno di pezzi. Altrimenti dategli un ascolto, anche solo per pura curiosità…
(Marco Pasini)

Submit a Comment