Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 20, 2021

Scroll to top

Top

One Comment

Angel Du$t ‘A.D.’

Angel Du$t ‘A.D.’
Salad Days

Review Overview

8.5
8.5
8.5

Rating

ANGEL DU$T
‘A.D.’–LP
(REACT! Records, Reaper Records)
8.5/10


È uscito il 10 Giugno per la REACT! Records il nuovo degli Angel Du$t (la band tedesca no di certo), una delle band che, a mio parere, merita di essere tenuta sott’occhio attentamente. Dal debutto lo scorso anno con il buon EP ‘Xtra Raw’, ritornano oggi con questo ‘A.D.’ che è una vera bomba di energia. Gli Angel Du$t sono formati da membri dei Trapped Under Ice, Turnstile e Diamond Youth, e chi conosce anche un minimo questi nomi può capire di che si sta parlando: pezzi ultra veloci, aggressivi, distruttivi, ma anche melodici e a sfiorare il pop-punk. In tutto ‘A.D.’ si compone di dodici pezzi, che di media non superano il minuto e mezzo: qui la velocità è assicurata, come la furia. Si vanno a pescare, oltre alle band di appartenenza, anche Black Flag, Bad Brains, Poison Idea e se vogliamo anche Blink 182 (‘Take My Love’), abbinate a lyric che sono un vero pugno in faccia, basti citare ‘Let It Rot’ con “I’m going to dig a hole | throw your love inside | and let it rot”. Gli Angel Du$t sfornano perle a raffica, che sorprendono per l’approccio e lo sviluppo non banale, spiazzando l’ascoltatore che già si aspetta un pezzo e un album uguale e dritto dall’inizio alla fine: dalle già nominate ‘Let It Rot’ e ‘Take My Love’, spiccano ‘Stepping Stone’, ‘Poison’ e ‘Set Me Up’ (che tra l’altro vede la partecipazione alla voce di Reba Meyers dei Code Orange Kids). Un album asfissiante e rinfrescante, uno dei migliori al momento.
(Fabrizio De Guidi, @fabriziodeguidi)

Comments

Submit a Comment