Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 22, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Arrowhead ‘Desert Cult Ritual’

Arrowhead ‘Desert Cult Ritual’
Salad Days

Review Overview

6
6
6

Rating

ARROWHEAD
‘Desert Cult Ritual’-CD
(Ripple Music)
6/10


‘Desert Cult Ritual’ è il secondo album del power trio australiano Arrowhead, prodotto dalla label californiana Ripple Music. Loud & Heavy è il marchio di fabbrica. Di certo figli di Nick Oliveri e Brant Bjork. Un sound che è misto tra la furia distorta dei Fu Manchu e richiami 70’s dai Sabbath agli UFO. Il cantato è caldo e melodico e fonde perfettamente con gli accenni blues desertici, come nel brano ‘Bone Mountain’. Gli stessi blues che si trasformano in mantra in pezzi come ‘Maneater Blues’ ed a seguire ‘Weed Lord’, dove i riff diventano sempre più lenti ed ipnotici, senza mai abbandonare il basso tellurico, martellante fino alla fine. Le chitarre degli Arrowhead sono mistiche, come se realmente accompagnassero un rituale nel deserto. Gli stacchi ritmici incalzanti non fanno altro che rimbalzare il loro sound da musica cerebrale a musica fisica. E più che passare da una dimensione dall’altra, le fondono insieme. L’ultima traccia ‘Dragon Whips It’s Tail’ è decisamente un brano di chiusura ed è come se le sonorità brutali hard-blues dei Blue Cheer diventassero ancora più distorte e pesanti. ‘Desert Cult Ritual’ è il titolo perfetto per un album che arriva dal deserto ed è lava incandescente che cola.
(Valentina Vagnoni)

PromoImage-1

Submit a Comment