Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 16, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

As It Is ‘Never Happy, Ever After’

As It Is ‘Never Happy, Ever After’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

AS IT IS
‘Never Happy, Ever After’-CD/LP/DIGITAL
(Fearless/Rude)
7.5/10


As It Is sono un quintetto, arrivano da Brighton, UK e suonano pop­punk. Sono in giro da circa due anni. Nel 2014 hanno rilasciato un ep autoprodotto, accolto molto bene da fan e critica, e suonato in lungo e in largo in Europa e US con nomi del calibro di Trophy Eyes e Silverstein. Esono entrati di prepotenza nel circuito pop­punk, pronti a sfidare i pesi da novanta degli ultimi anni, come The Wonder Years, State Champs, Real Friends e The Story So Far, con un contratto per Fearless Records in mano. Etichetta, la Fearless, che ha fatto diventare oro quasi tutto quello che ha toccato. Non ultima la presenza della band nella lista 100 bands you need to know nel 2015 in diverse riviste specializzate d’oltremanica e d’oltreoceano. Devo essere sincero, ‘Never Happy, Ever After’ è uno dei dischi pop­punk più belli che mi sia capitato di ascoltare nell’ultimo periodo. I cinque sanno il fatto loro e hanno imparato bene la lezione impartita durante gli anni da New Found Glory (sicuramente loro maggior fonte d’ispirazione), Blink 182, The Starting Line e Yellowcard. Non sprizzerà sicuramente di originalità e a molti potrà anche sembrare un prodotto costruito a tavolino per cavalcare l’onda, ma non si può negare che il disco suoni bene dall’inizio alla fine senza mai un cedimento, nemmeno quando il quintetto tira leggermente il freno con ‘My Oceans Were Lakes’. Sarà poi il tempo a decidere se As It Is saranno una semplice meteora o una
band che nel corso degli anni potrà dire la sua. Per il momento promossi a pieni voti.
(Francesco Zavattari)

Submit a Comment