Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | July 5, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Atavisma / Void Rot ‘Split’

Atavisma / Void Rot ‘Split’
Salad Days

Review Overview

9
9
9

Rating

ATAVISMA / VOID ROT
‘Split’-EP
(Everlasting Spew)
9/10


L’asse Francia/Stati Uniti partorisce un abominio sulfureo e sanguinolento, ovvero questo split tra Atavisma e Void Rot. Applaudo ancora una vota all’italiana Everlasting Spew per aver dato alle stampe questo split di puro marciume sonoro. Atavisma sono dediti ad un death metal dissonante, psicotico, in cui la brutalità si esplica attraverso un riffing pregnante, una mostruosità partorita dalle viscere di una madre corrotta. La scuola death metal svedese, con la sua ritmica e pesantezza va ad abbracciare in maniera incestuosa il primigenio death metal americano, in un’orgia maledetta. Un voce che assomiglia al gorgoglio di un essere umano in decomposizione ma stranamente ancora in vita, vi condurra’ in un viaggio delirante in cui il finale sara’ un bagno di sangue. Una marcia implacabile verso la morte, distillata nel veleno che scaturisce dai loro tre pezzi. Void Rot si muovono su altrettanti lidi terrificanti, una lenta agonia scaturita dal loro death metal incrostato di doom, capaci di creare un’atmosfera oscura e oprrimente, in cui le tenebre rendono ciechi mentre aspettate che giunga la vostra ora. Un riffing malato, pesantissimo, con una sezione ritmica che inesorabilmente vi condurra’ alla completa distruzione. A tratti epici, a tratti dissonanti. Il loro suono è pura dilatazione temporale, inframmezzata da sfuriate affilate come un’ascia che vi sta per essere conficcata in mezzo alle palle degli occhi. Una voce più gutturale vi accompagneà per mano facendovi lentamente a brandelli. Due ottime band, supportate da una registrazione che ne esalta le doti di songwriting. Lasciatevi trasportare in un buco nero che si tingera’ di un solo colore, quello del vostro sangue…
(Marco Pasini)

promoaccessory_357880

promoaccessory_279233

Submit a Comment