Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 10, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Beneath The Storm ‘Devil’s Village’

Beneath The Storm ‘Devil’s Village’
Salad Days

Review Overview

6
6
6

Rating

BENEATH THE STORM
‘Devil’s Village’-LP
(Argonauta)
6/10

La connection tra Christopher Lee e il mondo metal non la scopriamo certo noi e nemmeno i misteriosi sloveni Beneath The Storm, che con questo ‘Devil’s Village’ propongono la loro personale rilettura in musica del cult movie ‘La Città dei Morti’. Nonostante quindi questo tipo di “tributo” al defunto maestro non sia una novità, bisogna ammettere che progetti simili si portano appresso un indiscusso fascino e un discreto coefficiente di interesse. ‘Devil’s Village’ all’inizio non lascia indifferenti, ma al contrario tramortisce e lascia una sensazione di “intontimento” grazie all’ottimo connubio di sludge metal soffocante, scream agghiacciante proveniente dall’oltretomba, sample a tema e rumori sinistri dietro ogni angolo. Dicevamo all’inizio, si perchè dopo qualche brano il tutto risulta abbastanza stucchevole, e l’effetto straniante viene via via meno, ed è un grosso peccato perchè ‘Devil’s Village’ negli episodi migliori riesce davvero bene nel ricreare atmosfere spettrali e disperate. Nel dubbio consigliamo l’ascolto di ‘Starting The Ritual’, brano forse più diretto del lotto, ma che presenta tutte le caratteristiche del Beneath The Storm sound. In generale ‘Devil’s Village’ non è un brutto disco, ma lascia un po’ di amaro in bocca per quella che sembra essere un’occasione persa per sfornare un disco di ben altro livello.
(Davide Perletti)

Submit a Comment