Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | May 24, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Biffy Clyro + Frank Carter & The Rattlesnakes live @ Fabrique, Milano – recap

Biffy Clyro + Frank Carter & The Rattlesnakes live @ Fabrique, Milano – recap
Salad Days

Il compito di aprire il questa serata al Fabrique di Milano è affidato al carismatico Frank Carter e ai suoi Rattlesnakes…

…che una volta saputo di esser l’opener di tutto il tour dei Biffy Clyro ha deciso di rilasciare in anticipo l’ultimo album ‘Modern Ruin’. Vedere una band come i Rattlesnakes in un locale così grosso e su un palco di queste dimensioni è strano: solo pochi mesi fa abbiamo visto un sudato Frank Carter cantare in abito floreale di Gucci (letteralmente) in mezzo a poco più di un centinaio di fans durante il loro tour da headliners, ora lo ritroviamo in un locale da migliaia di persone con le quali tenta di tenere la stessa attitudine punk. Stage diving al terzo pezzo, il pubblico presente davanti alle transenne fa il minimo indispensabile per non lasciarlo cadere, Frank decide che forse è meglio portare a termine (egregiamente) il suo show da sopra il palco. Forse i presenti non sapevano di avere di fronte uno dei frontman più irriverenti e carismatici di sempre, che con i suoi Gallows ha scritto una pagina del punk londinese.

BiffyClyro_fabrique-2

BiffyClyro_fabrique-4

BiffyClyro_fabrique-5

BiffyClyro_fabrique-7

Evidentemente la maggior parte della gente era lì per vedere quel gruppo che ultimamente i media nostrani stanno tanto pompando, dal passaggio in radio a qualsiasi ora del giorno ad una vociferata e poi confermata presenza al Festival di Sanremo. Sembra un’azione di marketing, una marchettata, ma sotto un’altra luce è semplicemente dare a quel gruppo la notorietà che merita. I Biffy Clyro hanno dagli inizi mantenuto uno stile che li contraddistingue e li eleva dal calderone dell’alternative rock grazie a tutte le sfumature della loro musica, dalle ballatone al grunge e così via. Una potenza che come abbiamo potuto constatare dal vivo viene elevata grazie a giochi di luci e suoni perfetti, con un Simon Neil rigorosamente senza maglietta che ci fa ascoltare ‘Re-arrange’, quel singolone che tanto tira ora, assieme a tanti altri pezzi che i die-hard fans non possono lasciarsi sfuggire come ‘Black Chandelier’, ‘Biblical’, ‘Many Of Horror’ e tanti altri. Forse ci siamo, forse anche il nostro paese inizia a dare ai Biffy Clyro il riconoscimento che meritano. Perché pur essendo in giro da più di 10 anni non hanno mai trovato da noi quel seguito sfegatato che li ha visti ad esempio protagonisti davanti ad una O2 Arena di Londra completamente sold out, le cose stanno cambiando e questa serata ne è stata la prova.

BiffyClyro_fabrique-10

BiffyClyro_fabrique-13

BiffyClyro_fabrique-23

BiffyClyro_fabrique-29

BiffyClyro_fabrique-34

BiffyClyro_fabrique-35

BiffyClyro_fabrique-36

BiffyClyro_fabrique-39

BiffyClyro_fabrique-41

(Txt Marco Mantegazza; Pics Arianna Carotta x Salad Days Mag)

Submit a Comment