Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 4, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Blackwulf ‘Oblivion Cycle’

Blackwulf ‘Oblivion Cycle’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

BLACKWULF
‘Oblivion Cycle’-LP
(Ripple Music)
8/10


Inutile girarci intorno: i Blackwülf con questo ‘Oblivion Cycle’ sono riusciti a dare alle stampe un album clamorosamente bello che riesce a convincere dall’inizio alla fine grazie ad un tiro micidiale, tante idee ben espresse in canzoni arrangiante magistralmente ed una attitudine scavezzacollo che non possiamo che apprezzare. Il quartetto nativo di Oackland non sbaglia davvero un colpo in un album che sfoggia un mix di heavy metal anni’70, riffoni di chitarra giganteschi ed affilati come rasoi e quel gusto per la melodia “aggressiva” che non guasta di certo. ‘Acid Rain’ e ‘The Locust’, due brani per certi versi facili ma martellanti nel loro incedere irrefrenabile e caustiche melodie, si infilano in testa per non uscirne più e la dark bluesy-ballad ‘Dark Tower’ mostra il lato “sensibile” di un gruppo che sa davvero come far vibrare l’ascoltatore. Come dei predatori pronti a ghermire l’indifesa preda, i lupi neri con la umlaut riprendono il verbo degli Acid King e High On Fire per darne una personale e più incisiva rilettura: davvero un gran disco per una band da non sottovalutare!
(Davide Perletti)

Submit a Comment