Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 21, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Buioingola ‘Il Nuovo Mare’

Buioingola ‘Il Nuovo Mare’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

BUIOINGOLA
‘Il Nuovo Mare’-LP
(Sentient Ruin Laboratories/Sandue Dischi/Shove/Unquiet)
8/10


Una discesa nel buio della sofferenza e dell’angoscia. Una prigione soffocante, la certezza di non aver speranza. I Buioingola sono maestri nel rappresentare queste sensazioni, la loro musica è un monolite che elargisce suoni dark/doom con incarnazioni crust punk che rimandano ai Tragedy o agli His Hero Is Gone. Questo nuovo (e a quanto pare ultimo) lavoro arriva dopo più di tre anni dal primo album ‘Dopo L’Apnea’ e le musiche si sono ridefinite in un cerchio ancora più convulso, i testi sono profondamente impregnati e segnati dalla una sorte negativa. L’abisso ci viene mostrato attraverso brani quali ‘Latenza’, una disperata rappresentazione con riff di chitarre ruggenti e contrapposizioni ultra dark shoegaze; maestosa è ‘L’Attesa’, sonorità viziate da passaggi synth dark anni’80, una marcia sonora che ci porta dritti alla fine delle nostre vite. Sono cieli bui e orizzonti nefasti quelli di ‘Polvere’, ‘Irriconoscibile’ e ‘Eclissi’ brani dove i nostri pensieri hanno la possibilità di ripensare ad uno spiraglio di salvezza. ‘Silenzio’ affonda i denti nel buio ed è un mordere l’anima, masticarla senza riuscire ad ingoiarla. Infine, ‘Il Giorno Dopo’ è un finale post “tutto”, una sorta di limbo, dove però non si riesce a trovar pace. Un’eccellente dimostrazione.
(Giuseppe Picciotto)

Submit a Comment