Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 10, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

By Good Hap ‘Miles Gone, Miles To Come’

By Good Hap ‘Miles Gone, Miles To Come’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

BY GOOD HAP
‘Miles Gone, Miles To Come’–EP
(Kreative Klan)
7,5/10


Sono sempre contento di avere tra le mani qualcosa che è passato dalla Kreative Klan, perché sono certo di trovarmi prodotti di qualità e di alto livello, conoscendo la loro attenzione e umiltà. Dopo queste sviolinate necessarie, parliamo della band in questione, i By Good Hap. Quattro ragazzi di Lumezzane (BS), in formazione classica e alle spalle i loro anni di gavetta, con un impronta sonora legata all’hardcore melodico, riconducibile immediatamente ai Rise Against (probabilmente, anzi sicuramente, i componenti sono grandi fan del gruppo di Chicago, anche per il cantato) e in seconda parte anche qualche accenno di Pennywise. Per quanto sia un EP di cinque pezzi, si ha la sensazione di provare un ascolto da album completo: l’open track ‘Fingers’ è forse il pezzo più rappresentativo del disco, con la sua “as you tell me to turn the other cheek, I’ll be the first one who raises his finger”, mentre in ‘The Last One’ l’intro di chitarra conquista subito l’orecchio, una sorta di ‘Blood Brothers’ dei Papa Roach in versione Rise Against. Per la serie “anche l’occhio vuole la sua parte”, la cover è firmata da Daunia23, illustratore e designer milanese. È il caso di dire bravi tutti.
(Fabrizio De Guidi)

Submit a Comment