Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 27, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Calques ‘Civilizing’

Calques ‘Civilizing’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

CALQUES
‘Civilizing’-EP
(Sentient Ruin)
7/10


Disturbati e perversi. Questi sono i Calques. Sono in due e vengono dall’Alabama. ‘Civilizing’ è l’EP con cui debuttano. Con l’attitudine lacerante di band come Bone Awl, il suono punk/hardcore sfibrante dei Raw Nerve o Cult Ritual e l’uso deviato di sperimentazioni noise alla The Body o Gnaw Their Tongues, i Calques debuttano con uno di quegli EP che è difficile togliersi dalla testa. L’opener del disco, ‘Periurbanisation’, è una discesa schizofrenica in un abisso fatto di rumori ed è così che si presentano i Calques, con una traccia harsh-noise al limite della sopportazione. Leggendo i titoli del disco sembra essere davanti ad un concept album dedicato all’annichilimento dell’essere umano. Esattamente così si sviluppa il sound di ‘Civilizing’: un crescendo inesorabile di suoni malati, ritmi martellanti e voci disumane. Concludendo con una cavalcata dritta verso l’Inferno, ‘Decomposition’, i Calques danno prova di essere una band capace di unire punk, noise e black metal in una forma tanto deviata e sperimentale quanto consapevole. Certo non è la prima band a dar vita a questo tipo di sound, però, poco ma sicuro, non si perde in mezzo al mucchio.
(Valentina Vagnoni)

Submit a Comment