Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 19, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Careful ‘Drunk Dial #7’

Careful ‘Drunk Dial #7’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

CAREFUL
‘Drunk Dial #7’-7”
(DRUNK DIAL)
8/10


E’ adorabile il pezzo con cui Dave Williams torna alla musica registrata. Reduce dallo scioglimento dei Crusades – di cui conosco solo il bel disco su No Idea – e dagli anni nella Steve Adamyk Band, che ho visto giusto un paio d’anni fa, il cantante/chitarrista canadese celebra gli ascolti di gioventù come Lemonheads, Doughboys e Juliana Hatfield (per quest’ultima io impazzisco) per il suo esordio a nome Careful. Ecco quindi ‘Comeuppance’, che andando ancor più indietro con i nomi somiglia agli Husker Du post ‘Zen Arcade’ nel modo in cui tutto il punk melodico dei primissimi anni 90 richiamava la band di Bob Mould (per non parlare dei suoi Sugar che arriveranno dopo). Dave delega Drunk Dial per la sua prima uscita e come al solito l’etichetta gli chiede di abbinare una cover sul lato B e questa è la volta di ‘Ingrown’ degli Smudge che pare ancor più solare in questo rifacimento. Un buon punto di arrivo per Williams che dalla fine dei Crusades usciva piuttosto depresso e pare ora essersi ricordato di un genere che gli viene parecchio bene.
(Marco Capelli)

Submit a Comment