Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 15, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Christian Mistress ‘To Your Death’

Christian Mistress ‘To Your Death’
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

CHRISTIAN MISTRESS
‘To Your Death’-CD
(Relapse)
6.5/10


Nuovo lavoro per i Christian Mistress che si confermano una band dall’alto potenziale ancora non del tutto ben focalizzato. ‘To Your Death’ riprende il discorso portato avanti da molte band in questi ultimi anni, ossia cercare di unire al meglio il metal classico di stampo NWOBHM con le atmosfere occult rock britanniche e le sonorità più aspre e dirette del sound americano: esempio lampante di tutto ciò, e termine di paragone per i CM e non solo per le assonanze riscontrabili nelle parti vocali, roche e sofferte, di Christine Davis, sono gli americani Castle. Prendendo una ‘No Place’ del caso ritroviamo l’amore per il riff di chitarra ricercato ma allo stesso tempo diretto, un bel groove settantiano e il gusto per la melodia che rappresenta quel tratto distintivo che differenzia le band di questo particolare filone sonoro. ‘To Your Death’ è un buon disco che unisce la scuola metal americana con la grande tradizione britannica (doom + Birmingham e il risultato sapete già quale sia…) con l’unico difetto di risultare prolisso, nonostante il minutaggio non sia poi così elevato, e di perdere mordente nella seconda parte di tracklist. Non ancora una killer band ma anche i Castle, giusto per tornare sui paragoni iniziali, hanno speso diverso tempo per riuscire a sfornare una formula sonora vincente e personale.
(Davide Perletti)

Go5wbqwOQa-mGU8t69p1JI8lMvGQnfQzlkpx1ZWBfbYIanaadPU6y4ozvOVvVp9lUxvzPO9WfszmUDHpx2gk=s0-d-e1-ft

Submit a Comment