Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | August 23, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Civil War ‘The Killer Angels’

Civil War ‘The Killer Angels’
Salad Days

Review Overview

6,5
6.5
6.5

Rating

CIVIL WAR
‘The Killer Angels’-CD
(Despotz Records)
6.5/10


Ogni stagione della vita ha la propria musica (è il prezzo da pagare per diventare grandi). Il mio tributo al Metallo duro e autentico, quello da Difensore della Fede e Morte ai Poser, l’ho corrisposto regolarmente per anni, ma penso di aver ormai estinto ogni forma di debito. Mi fanno ancora simpatia, però, i gruppi che ci credono, nonostante la scena sia un ripetersi all’infinito delle stesse identiche cose senza il minimo cenno di novità. I Civil War (che poi sarebbero ex membri dei Sabaton, per chi li ricorda) entrano fieramente nel campo di competenza di sua santità Ronnie James Dio (l’iniziale ‘King Of The Sun’ o anche ‘Rome Is Falling’, ad esempio) e in quello dei Manowar (‘First To Fight’, ‘Sons Of Avalon’), con le progressioni epiche da filmone fantasy e le cavalcate magniloquenti. Non mancano le sfumature celtiche (‘Saint Patrick’s Day’) e i mid-tempo corazzati (‘I Will Rule The Universe’, ‘Brother Judas’, quest’ultimo vera e propria clonazione di Dio). Dlin dlon: s’informa la gentile clientela che l’album prende il titolo dal romanzo di Michael Shaara sulla battaglia di Gettysburg (Pulitzer per la narrativa nel 1975). Micacazzi. Solo gli svedesi riescono ancora a crederci così tanto.
(Flavio Ignelzi)

Submit a Comment