Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 5, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Coffins ‘Craving To Eternal Slumber’

Coffins ‘Craving To Eternal Slumber’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

COFFINS
‘Craving To Eternal Slumber’-EP
(Hammerheart)
7.5/10


I Coffins, dal Giappone, sono per i cultori del death metal più oscuro ed oltranzista, un piccolo culto. La loro produzione è molto ben nutrita, e dal 2005 (anno del loro debutto), hanno fatto uscire un bel pò di vinili e cd. ‘Craving The Eternal Slumber’ è l’ultimo tassello della loro discografia, sotto l’egida della piccola ma molto agguerrita etichetta tedesca Hammerheart Records. Il suono dei Coffins è un pastoso e funereo doom death, dove una voce cavernosa, si fonde alla perfezione con riff lenti e una sezione ritmica ossessiva. E’ come se gli Autopsy si fossero mescolati con i Celtic Frost e i Pentagram. Un suono lento e implacabile, monolitico nel suo incedere costante e sferzante, un attacco sonoro devastante nella sua brutalità. Sì perchè per essere brutali non sempre è sufficiente suonare veloce. Gli Obituary (specie nei primi tre album) ce l’hanno ampiamente dimostrato. Questi ragazzi del sol levante riescono a portare alle luce una sequela di brani immersi nella nebbia e in un’atmosfera malsana e umidiccia. Allo stesso tempo vi condurranno in un luogo terrificante, quasi osceno nella sua volgarità. Sì perchè sono volgari questi Coffins, il loro immaginario si nutre delle peggiori nefandezze e schifezze. Mostri purulenti e viscidi, che vi strisceranno sottopelle creandosi un varco per emergere in tutta la loro aberrazione e bruttezza. Pochi gruppi riescono a portare in superficie un tale concentrato di marciume.
(Marco Pasini)

Submit a Comment