Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 26, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Coheed And Cambria ‘Good Danny’s’

Coheed And Cambria ‘Good Danny’s’
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

COHEED AND CAMBRIA
‘Good Danny’s'–EP
(Daytrotter)
6.5/10


C’era una volta l’MTV Unplugged, dove band i cui membri erano soliti sfasciare le chitarre sul palco si mettevano per una volta a sedere sugli sgabelli, vestiti per benino e con lo shampoo appena fatto, mostrando al pubblico che sapevano suonare davvero e che erano pure delle persone decenti. Un esperimento molto riuscito, che mostrava il lato puccioso della musica tosta, per acchiappare l’ultima fetta di mercato che era sfuggita. Oggi MTV è morto, ma siti dedicati alla musica in streaming propongono quelle stesse sessioni acustiche, fornendo al proprio pubblico una versione da pub di canzoni nate secondo uno stile completamente diverso. È il caso dei Coheed And Cambria, che in seguito all’uscita di ‘The Color Before The Sun’ nel 2015, hanno concesso in questi giorni “ben” quattro pezzi acustici al sito Daytrotter. Si tratta della presa diretta di una session svoltasi in uno studio di registrazione ad Austin, in Texas, quindi non di un live con pubblico e candele annesse. Un po’ triste forse, una marchetta da venti minuti e tanti saluti, che in realtà si rivela un tempo breve ma piacevole. I pezzi in questione sono ‘Island’, ‘You Got Spirit, Kid’, ‘Here To Mars’ ed ‘Eraser’, appunto ripresi dall’ultimo disco edito, di cui questo EP vuol essere un’appendice promozionale. I Co&Ca sono sempre molto attenti alla presa emotiva delle loro canzoni, forti di melodie assai efficaci, che l’arrangiamento acustico esalta ancora di più, conferendo quell’alone di intimità tipico dell’unplugged. In realtà l’effetto non è proprio quello del falò sulla spiaggia, perché la batteria non è stata sostituita da altre percussioni, solo attenuata, e sia la voce di Sanchez che le chitarre godono di effetti che tolgono ogni imperfezione o sporcatura, che magari sarebbero anche gradite. I pezzi non escono snaturati, ma rafforzati dalla semplicità che acquistano, per quanto restino dei bei esercizi di stile della band più nerd in circolazione. Il lato più emo dei Coheed And Cambria scontenterà forse qualche patito del prog, ma è ora pronto a soddisfare l’animo gentile che alberga in ogni amante del rock o del metal.
(Francesco Banci)

12644712_10153916379302813_6700303316426124594_n

Submit a Comment