Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 29, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Conveyer ‘No Future’

Conveyer ‘No Future’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

CONVEYER
‘No Future’-CD/Digital
(Victory)
7.5/10


Victory Records negli ultimi anni si è ributttata a capofitto nell’hardcore, dove aver lanciato gruppi emo synth pop francamente inutili. Questi Conveyer suonano un hardcore moderno, aggressivo, veloce ma anche con parti lente e molto melodiche. Il gruppo è decisamente compatto, con riff precisi e progressivi, che danno largo spazio alla melodia di fondo. Batteria granitica, che tra rullate irruenti e tempi veloci fornisce una solida base per il loro suono. La voce è invece classicamente feroce, coadiuvata da cori che inaspriscono la loro proposta. A ciò si unisce l’uso di una voce cantata da parte del chitarrista Jared Evangelista (che tradisce evidenti radici italiche), che contribuisce ad aumentare il livello di partecipazione e coinvolgimento. Non inventano assolutamente nulla di nuovo, ma quello che suonano lo suonano con convinzione. Unica pecca? Sono cristiani. Infatti il secondo pezzo, ‘The Whetstone’, parla della difficoltà di un giovane adepto di quella stramba religione nell’intessere rapporti durevoli con chi gli sta attorno, e con l’altro sesso… che volete che vi dica: sono giovani, ora hanno di questi problemi, ma crescendo gli sembreranno bazzecole, ahahah!
(Marco Pasini)

promoimage

Submit a Comment