Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 4, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Corbeaux & Volte Face ‘The Meeting Point’

Corbeaux & Volte Face ‘The Meeting Point’
Salad Days

Review Overview

6.5
6.5
6.5

Rating

CORBEAUX & VOLTE FACE
‘The Meeting Point’-CD
(Blue Wave Production)
6/5


È del tutto normale che due gruppi dall’inclinazione sonora simile decidano di condividere uno split-cd, in modo da far circolare il proprio monicker in ambienti affini e (presumibilmente) benevoli. I Corbeaux e i Volte Face provengono entrambi dalla Bretagna, quindi sono anche conterranei, oltre che esponenti di un modo comparabile di suonare post-rock strumentale. Partono i Corbeaux con ‘Airpaint’, una litania pianistica al rallentatore con impennate chitarristiche mogwaiane; seguono i Volte Face con la vivace ‘Blade Runner’, in cui si fa gran sfoggio di tastiere ed effettistica electro. Di nuovo i Corbeaux, che con ‘28 Jours Plus Tard’ riducono i ritmi e saturano i volumi con il loro math svenevole. Ancora i Volte Face e la loro ‘In Another Life’, tra martellamenti e momenti di stasi. Chiude la title-track, in cui le due band chiudono all’unisono, dividendosi il proscenio da bravi compagnoni, per un loop infinito abbellito da mille interventi e qualche variazione rallentata. Se amate Mogwai, God Is An Astronaut, This Will Destroy You, Explosions In The Sky e tutta quella roba lì, sapete già cosa v’aspetta. A voi la scelta.
(Flavio Ignelzi)

Submit a Comment