Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 19, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Deaf Infect ‘Burning Holes In Your Tongue’

Deaf Infect ‘Burning Holes In Your Tongue’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

DEAF INFECT
‘Burning Holes In Your Tongue’-7”
(Autoprodotto)
8/10


Perché l’underground è fondamentale? Perché in esso ci sono spontaneità, autoproduzione e libertà. Tre elementi concatenati, in grado di liberare bordate di energia creativa da lasciare senza fiato. E permettere alla musica rock di autorigenerarsi secondo dettati esterni alle logiche del business. L’Hardcore, ammettiamolo, è stata una delle officine più importanti in questo senso, in grado di offrire alle band “coinvolte”, libertà d’espressione (spesso dolorosa) e ferocia musicale. E i Deaf Infect americani sono una delle cose migliori che oggi potreste ascoltare. Sono Borderline. La loro musica è talmente abrasiva da sfuggire quasi al concetto di Hardcore per entrare in quello di urlo rivoluzionario. Come se i Dead In The Dirt perdessero l’approccio postcore e si rigettassero nel punkcore primitivo. Primitivi, ecco, i Deaf Infect sono primitivi. Ascoltate una canzone come ‘Swimming Through Glass’ insieme Poison Idea, GBH, Dead Kennedys, Youth Of Today e DOA. Vi basta? No? Tornate ad ascoltare le paccottiglie emo allora. Questa è roba per gente seria.
(Mario Ruggeri)

Submit a Comment