Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 15, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

DRONES ‘OUR HELL IS RIGHT HERE’

DRONES ‘OUR HELL IS RIGHT HERE’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

DRONES
‘Our Hell Is Right Here’-LP
(Thousand Islands / Lockjaw)
8/10


In tutta onestà ho guardato con diffidenza la copertina e la durata (oltre 40 minuti) di questo disco e alla fine mi trovo a dirvi che è una bomba. I Drones fanno un hardcore melodico compattissimo e qualsiasi nome simile mi possa venire in mente non ha in formazione la cantante Lois McDougall che si innesta perfettamente su questo suono e dà carattere e riconoscibilità all’intero lavoro (più di quanto facesse nel loro precedente ‘Exiled’ a mio parere). I primi quattro pezzi costituiscono un blocco iniziale che molte band potrebbero invidiare, le tracce sono incisive e sostenute, tanto che ringrazio prima le chitarre acustiche di ‘Listen’ e poi il mid tempo di ‘Epitaph’ (che la band ha presentato come il proprio emo anthem, un poco di ironia su un testo che è ben altro) per le brevi pause che creano in ‘Our Hell Is Right Here’. ‘Learn’ e ‘Josephine’, entrambe utilizzate come singolo (e ben raccontate sul sito di Lockjaw Records), pure competono tra gli episodi migliori del disco, mentre ‘Lost In Translation’ stacca tutto il resto per la furia dei sue due minuti secchi. Complimenti vivissimi.
(Marco Capelli)

0-11

Submit a Comment