Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 25, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Ermes ‘Ermes’

Ermes ‘Ermes’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

ERMES
‘Ermes’–EP
(Self)
8/10


Non si sa molto di Ermes, se non che è appena nato e già ha una passione smisurata per alcol e spinacini. Un compagno di merende dall’attitudine punk, dietro al quale si nascondono quattro musicisti esperti, provenienti da band già piuttosto conosciute nei propri ambiti. Il gruppo tosco-emiliano è nato infatti da Emanuele, già chitarrista della noise band pratese Topsy The Great e da Fabio, batterista di Stake-Off The Witch e Hijackers, di Trevozzo, nel piacentino. Ermes è diventato una famiglia completa, fondata sul buon vino, con l’arrivo di Andrea al basso, proveniente dal post rock made in Prato degli Architecture Of The Universe, e di Robert, cantante tosco-americano di Quiet Pig e Idlegod. L’EP omonimo è la prima pubblicazione degli Ermes, un disco realizzato con cura artigianale, prodotto, registrato, mixato e masterizzato dai componenti stessi del gruppo. Le sei tracce sono state incise durante una singola sessione in sala prove, naturalmente in presa diretta. Pensate che tutto ciò sia sinonimo di pressapochismo, ingenuità, scarsa qualità? Esattamente il contrario, è l’apoteosi del DIY e dell’essenza punk, fatta di profonda consapevolezza e spiccate capacità personali. Lo stile che emerge in questi tredici minuti è altrettanto curato, e non si ferma ai pur dignitosissimi schemi semplici e ripetitivi del punk o dell’hc, ma varia moltissimo in quanto a ritmiche, riff e linee melodiche. Le molteplici influenze si fanno sentire, l’energia hardcore si fonde benissimo col sound rock della chitarra, e nel complesso il disco suona veloce e diretto, conservando però una sua complessità, energico e incazzato, ma senza essere cupo, anzi, rimandando una certa freschezza. Si può affermare quindi che gli Ermes sono un gruppo dalle grandi potenzialità, che ha già una propria cifra stilistica ben precisa, originale e riconoscibile, versatile e coerente, lontana da schemi preimpostati, che non siano passione, alcol e spinacini.
(Francesco Banci)

Submit a Comment