Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | November 30, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

ESCAPE FROM THE ZOO ‘COUNTIN’ CARDS’

ESCAPE FROM THE ZOO ‘COUNTIN’ CARDS’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

ESCAPE FROM THE ZOO
‘Countin’ Cards’-LP
(Fat Wreck Chords)
7/10


Qui lo scrivo e qui lo dico: non sono un fan di tutta quella combriccola di gruppi come Days N’Daze e affini, mi danno proprio sui nervi. Ma fare recensioni comporta avere una professionalità che va oltre i gusti personali e che ti porta ad ammettere la bontà di un prodotto quando è davvero valido in barba alle simpatie che uno può avere. Ed è proprio il caso di questo progetto che porta il nome di Escape The Zoo, dietro al quale si celano appunto Jesse Sendejas dei Days N’ Daze, sua moglie Veronica e Elliot Lozier dei We The Heathens che ha suonato basso e batteria oltre ad aver prodotto il disco.
Dimenticatevi washing boards, banjos e affini, qui c’è musica suonata con distorsione e ritmi serrati che si rifà tanto alla lezione di Choking Victim e Leftover Crack quanto ad alcune cose degli ultimi Get Dead, in un mix perfetto di punk, hardcore e ska. Certo niente di nuovo sotto il sole, ma è un lavoro piacevolissimo all’ascolto che da parecchi momenti di gaso, e non è una cosa così scontata vedendo la provenienza dei membri di questo gruppo. ‘Countin’ Cards’ è così, una fucilata di nove pezzi che strizzano all’occhio sia al crack rocksteady che a certe sonorità skate punk tipiche della Fat Wreck Chords che ha fatto uscire il disco. Prendere o lasciare. Io prendo volentieri.
(Michael Simeon)

Submit a Comment