Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | April 25, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Fakir Thongs ‘Habanero’

Fakir Thongs ‘Habanero’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

FAKIR THONGS
‘Habanero’-CD
(Autoprodotto)
8/10


Si fa fatica a credere che i modenesi Fakir Thongs (premio Nobel per la letteratura per il nome!) siano attivi insieme solo dal 2012 perchè, ascoltando ‘Habanero’ si rimane davvero piacevolmente stupiti dall’alchimia che questi quattro ragazzi sono riusciti a creare. Siamo in territori stoner rock contaminati da derive prog-space rock moderne, e nonostante il titolo del disco evochi un bollente sound desertico, i nostri propendono invece su un sound più cadenzato, rifinito e meno “fuzzettone” rispetto a quanto ci si aspetti. La voce molto melodica e pulita è senz’altro uno dei punti di forza della proposta dei nostri ‘fachiri’, ma quello che piace di ‘Habanero’ è la personalità con la quale questi ragazzi riescono a infilarsi in un genere, che definire saturo e poco, e risultare sempre piacevoli e accattivanti. Molto gradevoli anche le digressioni più intrippose e vicine per certi versi a quel solco tracciato dai Tool ormai tanti e tanti anni fa, ma coniugate con una immediatezza che non prevede la spocchia di troppi gruppi che si “suonano addosso”. Che dire, davvero una bella sorpresa, tutta italiana speziata al punto giusto!
(Davide Perletti)

Submit a Comment