Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | March 3, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

First Blood ‘Rules’

First Blood ‘Rules’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

FIRST BLOOD
‘Rules’-CD
(Pure Noise)
7/10


Dopo un’assenza durata sette lunghi anni ritornano sul ring i FIRST BLOOD, nati a San Francisco nel 2002 e trascinati dal cantante Carl Schwartz (attualmente stabilitosi a Stoccolma in Svezia); uno che sa come spingere il proprio nome e quello della sua band. Ovviamente non c’è da sbalordirsi se non è cambiato quasi nulla rispetto alle precedenti pubblicazioni: ‘Killafornia’ (2006), ‘Silence Is Betrayal’ (2010). Il songwriting dei Nostri si muove come un mezzo cingolato di grosse dimensioni che, sfruttando il peso delle sue tonnellate, lascia quei due solchi lunghi e profondi indispensabili per dividere la zona asfaltata dell’hardcore dal terreno arido del metal. I First Blood sono esperti nel dirigere una certa violenza assassina. Ecco spiegato il motivo per cui si servono sia di improvvise accelerazioni che di passaggi “mosh” sferzanti e spaccaossa. In fin dei conti il metalcore funziona soprattutto per queste specifiche caratteristiche. I contenuti di ‘Rules’ sapranno entusiasmare quanti, con la bava alla bocca e gli occhi insanguinati, non aspettavano altro che indossare guantoni da kick boxing e tirapugni in acciaio arrugginito.
(Christian Montagna)

Submit a Comment