Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 3, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Foreseen ‘Helsinki Savagery’

Foreseen ‘Helsinki Savagery’
Salad Days

Review Overview

8.5
8.5
8.5

Rating

FORESEEN
‘Helsinki Savagery’–CD
(20 Buck Spin)
8.5/10


Direttamente dal paese di Babbo Natale, i finlandesi Foreseen sono appena passati dall’Italia portando in dono il miglior thrashcore che ogni appassionato del genere potrebbe ricevere, disponibile per tutti in questo loro primo full length dal titolo ‘Helsinki Savagery’. Dieci tracce che proiettano questo disco fra i migliori del proprio ambito nel 2015, data l’intensità e lo stile ben riconoscibile che racchiudono. Il pezzo iniziale è un’intro strumentale che crea una crescente attesa, finché non trova sfogo nel seguente ‘Death Injection’, una bomba a mano thrash in cui emerge la voce carica di un delay molto caratteristico ed efficace, che rende un apprezzabile effetto vintage. Le atmosfere sono cupe, lontane dal thrash metal frescone di Iron Reagan o Municipal Waste, e denotano un’attitudine spiccatamente “core”, per quanto lo stile ricalchi il manuale del genere: chitarre frenetiche oltre ogni limite, ripartenze cadenzate, assoli squillanti disseminati un po’ ovunque. L’album procede con una coerenza totale fino ad un interludio in cui ritmiche tribali ed effetti sonori aprono la strada ad un nuovo pezzo strumentale, per poi sfociare in una seconda parte in cui la qualità rimane sempre altissima. La sporcizia dei suoni (si possono sentire i flebili rientri delle chitarre in stand-by) rendono quest’album ancora più “true”, in tutta la sua potenza dirompente e adrenalinica, tutta da vivere.
(Francesco Banci)

RIGA7458

RIGA7459

RIGA7464

Submit a Comment