Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 22, 2021

Scroll to top

Top

No Comments

Fox Face ‘Spoil + Destroy’

Fox Face ‘Spoil + Destroy’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

FOX FACE
‘Spoil + Destroy’-CD
(Dirtnap)
7/10


Le Fox Face vengono da Milwaukee. Un quartetto tutto al femminile, fatta eccezione per il batterista. Esce il primo LP, ‘Spoil + Destroy’, per la Dirtnap Records. Prendete tutte le figure femminili del mondo musicale più influenti di sempre: da Siouxie a Kathleen Hanna, da Kim Gordon a Lydia Lunch. Tutto questo, dal sound all’attitudine, è presente in questa band. Un punk-rock, con sfumature gotiche e surf-rock. Il disco si apre con un pezzo a metà tra Cramps e Dead Moon,’(What You’re) Good For’, con una forza distruttiva che diventa sempre più heavy, brano dopo brano, tra chitarre noise e sessioni ritmiche a battute militiri, richiamando alla mente i Crass di ‘Penis Envy’. Gli elementi musicali e concettuali ci sono tutti. L’attitudine anche. Più il disco va avanti e più diventa interessante. Da arringhe strillate a squarciagola si passa a pezzi garage rock più lenti e melodici come ‘Hiawatha’ o ballate bluesy come ‘I Believe In Science’. Tra la furia punk rock e le melodie surf, ecco arrivare il pezzo più geniale di tutti: la cover di ‘Toxic’ di Britney Spears, a metà tra la provocazione ed il gioco. Le Fox Face, seppur apertamente femministe, nei testi e nell’attitudine, non giocano a fare le attiviste incazzate. Riescono a veicolare un messaggio si, ma prima di tutto riescono a creare un album che merita non uno ma cento ascolti.
(Valentina Vagnoni)

unnamed1

Submit a Comment