Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 21, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Front Porch Step ‘Whole Again’

Front Porch Step ‘Whole Again’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

FRONT PORCH STEP
‘Whole Again’-EP
(Pure Noise)
7/10


Front Porch Step è il progetto solista del del cantante / songwriter Jake McElfresh. Venuto fuori per la prima volta nel 2012, firma l’anno dopo con la Pure Noise Records, debutta con l’album ‘Aware’ e partecipa al Vans Warped Tour di quest’anno 2014. Sin dal primo ascolto si nota, come d’altronde ha sottolineato anche il magazine Alternative Press il motivo d’ispirazione che identifica Jake, come simile ad altri cantanti del genere acustico quali Tim Barry, Jesse Lacey dei Brand New o Chris Conley dei Saves The Day. Il 2 Dicembre Front Porch Step ha pubblicato il nuovo brano ‘A Lovely Mess’ prodotto da Alan Day dei più che conosciuti Four Year Strong. Questo brano è incluso nel suo nuovo Ep dal titolo ‘Whole Again’. Beh negli ultimi tre o quattro anni il genere acustico vicino alle scene punk si è molto diffuso, a partire dal celebre Chuck Ragan già chitarrista e cantante degli Hot Water Music, fino a Frank Turner ormai simbolo del genere in Inghilterra, ed ancora Tim Vantol proveniente dalle fila degli olandesi Antillectual o Chris Cresswell cantante dei Flatliners. Toni piacevoli quelli di Jake McElfresh, che si distanzia un bel po’ da riff e testi country abbracciando piuttosto una musicalità più pop accostandola a testi ad ogni modo graffianti nel racconto, magari un pizzico troppo personali e riflessivi. Fa molto riflettere l’ascolto, ormai sdoganato a tutti i livelli, dell’acustico e melodico in generale, dato che buona parte delle scene punk di tutto il mondo oggi lo hanno inserito nelle loro playlist, un’evoluzione del genere? Il singolo ‘A Lovely Mess’, parlando del suo nuovo Ep, è quello che tra i quattro brani presenti rispecchia di più la sua personalità di cantante, e che rimanda un po’ ai suoi vecchi lavori finiti anche su videoclip ufficiali che sul web sono stracolmi di visualizzazioni come ‘Drown’. Non troppo capibile il brano ‘I’ll Be Home For Christmas” che risulta un po’ troppo “canzonetta”, ma nel complesso il lavoro è interessante e si lascia ascoltare soprattutto se in vena di relax.
(Turi Messineo)

Submit a Comment