Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 25, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Full Of Hell ‘Trumpeting Ecstasy’

Full Of Hell ‘Trumpeting Ecstasy’
Salad Days

Review Overview

9
9
9

Rating

FULL OF HELL
‘Trumpeting Ecstasy’-LP
(Profound Lore)
9/10


Il nuovo album dei Full Of Hell è un cataclisma sonoro di proporzioni bibilche. Personalmente amo e seguo dagli inizi questa band originaria a cavallo tra il Maryland e la Pennsylvania, che nel corso del tempo ha saputo evolverversi in una macchina harsh noise death grind metal core, con pochi pari sulla scena estrema attuale. Questo nuovo lavoro è un qualcosa di apocalittico, come solo loro del resto sanno fare. Brutale, possente, enigmatico, catastrofico. Un concentrato di violenza sonica, che si avvale della collaborazione di illustri ospiti provenienti da band come i The Body (con i quali i nostri hanno realizzato uno split di recente su Neurot Records e sulla loro etichetta personale), Converge, Isis e la cantante Nicole Dollanganger, che ci regale una prova soave e molto ispirata, (ma anche gli altri non sono di certo da meno). Un magma sonoro incandescente, capace di violentissime eruzioni, ma anche di momenti più pacati, senza pace. L’alternanza di una voce più urlata (quella del singer Dylan Walker e di quella più growl del nuovo entrato al basso Sam DiGristine), vi faranno sprofondare nel baratro. Riff lancinanti, blast beat urticanti ed in generale una sorta di patina di disagio e di confronto con l’orrore in cui viviamo quotidianamente. La registrazione di Kurt Ballou rende piena giustizia ad un suono complicato ma dannatamente affascinante, L’utilizzo di sampler e di manipolazioni noise, non fa altro che accrescere il tasso di negatività sprigionato da questo quinto lavoro in studio. Un grande album, un grande ritorno, per degli sperimentatori che non si precludono nulla…
(Marco Pasini)

mddy7otxmle_i9wr0hzwyl9joqp3zfa2bu6kjaq21ifomdcl136y5r2-ix8vcq8cvobtpo59mfrfnj1hwl6_s0-d-e1-ft

Submit a Comment