Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | July 19, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Funeral Horse ‘Psalms For The Mourning’

Funeral Horse ‘Psalms For The Mourning’
Salad Days

Review Overview

6
6
6

Rating

FUNERAL HORSE
‘Psalms For The Mourning’-CD
(Artificial Head)
6/10


C’è qualcosa nell’ascolto di ‘Psalms For The Mourning’ che onestamente mi disturba anche se, a conti fatti, i Funeral Horse non si presentano con un album malvagio e il risultato, in un modo o nell’altro, lo portano a casa. L’aspetto che mi lascia più perplesso di questa prova è forse il fatto che se i nostri avessero osato di più ci saremmo trovati fra le mani un disco clamoroso mentre allo stato attuale delle cose ascoltiamo un disco dalle tante idee, non sempre assemblate alla perfezione, e confusionarie. Un brano come l’inziale ‘Better Half Than Nothing’, al netto di un titolo che sembra già lasciare intendere che l’accontentarsi sia un po’ il motto della band, ci restituisce un gruppo che a tratti ci fa godere come ricci (i cambi di tempo a metà brano, accennate svisate prog-crossover, belle linee vocali) per poi appiattirsi in una produzione molto piatta e arrangiamenti che sembrano quasi buttati lì per caso in una sorta di jam sesssion (o brain storming) poco rifinita e conclusa in fretta. Altrove le cose si fanno più coese (vedi l’incedere tosto e robusto di ‘Sacrifice Of A Thousand Ships’) ma il tutto lascia un retrogusto amaro di occasione persa. Un sei meno che potrebbe in futuro diventare un otto tondo tondo perché le capacità ci sono e con tutti i suoi difetti alla fine della fiera ‘Psalms For The Mourning’ si fa ascoltare in loop da diversi giorni.
(Davide Perletti)

Submit a Comment