Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 23, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Funk Shui Project ‘S/T’

Funk Shui Project ‘S/T’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

FUNK SHUI PROJECT
‘Funk Shui Project’-CD
(Autoprodotto)
7/10


“From the Beatles to St.Germain through the Wu tang Clan”: si presentano cosÏ i torinesi Funk Shui Project, band capitanata dal beffardo Willie Peyote che discosta nettamente dai rapper e dalle crew hip hop che imperversano in questo momento dalle nostre parti. Il ‘progetto’ si basa infatti su un mood funky e un flow rilassato, più vicino volendo al Neffa prima maniera, con e senza Sangue Misto, con una decisa aggiunta di ironia e piacere nello sberleffo (gli alternativi a tutti i costi e chi vuole essere social in tutto e per tutto sono i principali target) che all’attitudine ‘a cazzo duro’ ostentata dalle nuove leve. ‘Soulful’, ‘Non Chiedermi Di Me, Non Ho Voglia Di Parlarne’ e ‘Spaiato’ colpiscono e avvolgono in maniera intelligente grazie a un sound caldo e sempre vario, un atteggiamento tra il disincantato e il divertito e testi coinvolgenti. Pollice in su quindi per i Funk Shui Project e questo primo disco autointitolato, una prova intrigante e coinvolgente.
(Davide Perletti)

Submit a Comment