Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | February 19, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Great Falls ‘A Sense Of Rest’

Great Falls  ‘A Sense Of Rest’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

GREAT FALLS
‘A Sense Of Rest’-LP
(Throatruiner/Corpse Flower)
7/10


Nonostante una carriera decennale, split con band del calibro di Thou ed Heiress e nonostante suonino un genere che ha sempre attirato molte attenzioni, i Great Falls, provenienti da Seattle, e formati da ex membri di bands quali Undertow, Nineironspitfire, Kiss It Goodbye, Playing Enemy e Jesu sono sempre stati poco notati dalle nostre parti, complice probabilmente una distribuzione carente. Con il nuovo ‘A Sense Of Rest’ invece le cose dovrebbero andare diversamente. Infatti, accanto ad un edizione in cd curata dalla Init Records e un’edizione nordamericana in vinile pubblicata dalla Corpse Flower Records, l’album viene pubblicato in Europa dalla francese Throatruiner. Otto brani in cui assalti di caotico e frastornante noisecore pieno di dissonanze, ripetizioni alienanti, estenuanti allunghi, secche bastonate, momenti ignorantissimi e linee vocali costantemente affilate si avventurano in avvincenti impianti mathcore (‘Not-For-Sale Bodies’) o nel pauroso chaotic hardcore di ‘Kettle Logic’. Non manca nemmeno, correndo a dire il vero qualche rischio, il pezzo che vira sul post-metal e quindi di lunga durata, ‘We Speak In Lowercase’, che però riesce a metà, nonostante altri episodi similari nel corso dell’album funzionino bene. Se quest’anno avete amato i dischi di Ken Mode, Coilguns, Death Engine e compagnia, ‘A Sense Of Rest’ è l’album che fa per voi.
(Santo Premoli)

6rijajf8cf3thaiee2f0co53bt0lqcvupxqzfvnyhefmdw9sinfgsjn8xqd8uu8bl1l_bquvmrbvwp7fvljcmhssxzk5bzg4hbiltwtyj93tabuse7e0qf3q_e53lgordxv2kfu_vawjy2c8mph9cfqcveuzdlyojem1cgbecml0hezfrxcxllc17_9x0x1mzgq5yyft

Submit a Comment