Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 21, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Grime ‘Circle Of Molesters’

Grime ‘Circle Of Molesters’
Salad Days

Review Overview

8.5
8.5
8.5

Rating

GRIME
‘Circle Of Molesters’–LP
(Argento)
8.5/10


I Grime sono decisamente la miglior band di R’lyeh, la città lovecraftiana sede di Chtulhu e di terribili misteri. L’intro a questo nuovo album ‘Circle Of Molesters’, secondo full length della band, sembra far emergere lentamente la musica dagli abissi, con la missione di minacciare e distruggere tutto ciò che può incontrare sulla terra. Lo sludge metal già ottimamente espresso nel precedente ‘Deteriorate’ è riproposto con sempre maggior violenza nelle otto nuove tracce, che usciranno il primo settembre prossimo. I Grime prendono spunto da band come Sleep e Grief, ma lasciano anche intrasentire venature blackened, non a caso il batterista della band è un former dei The Secret, e chi sta dietro alla neo label Argento Records è Mike, chitarrista degli stessi, praticamente una garanzia di qualità. Lo stile del quartetto triestino è sempre più cupo e marcio, con basso e chitarra imponenti, che scavano nella melma e nel fango, aiutati da ritmiche lente come una morte tremenda. La screaming rugginoso di Marco resta incastonato in questa palude, nelle retrovie, quasi intrappolato in questo contesto opprimente. Alcuni momenti dell’album regalano maggiore dinamica metal, come nella coinvolgente ‘Decay In Hades’, altri puntano sulla totale pesantezza sludge, come in ‘Salvation Come From Below’, riuscendo a fornire un’esperienza completa e non ripetitiva dello stile. ‘Circle Of Molesters’ punta sicuramente ad essere un album da ricordare di questo 2015.
(Francesco Banci)

0002487350_10

Submit a Comment