Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 30, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Gwlt ‘Psycogenese In Zeiten Der Apokalypse’

Gwlt ‘Psycogenese In Zeiten Der Apokalypse’
Salad Days

Review Overview

4.5
4.5
4.5

Rating

GWLT
‘Psycogenese In Zeiten Der Apokalypse’-EP
(Cutwork Collective)
4.5/10


In Germania si faranno bene le macchine, il welfare, i regimi totalitari e tante altre cose di cui i tedeschi si proclamano all’avanguardia, ma c’è da ammettere che la carenza di band di qualità in ambito hardcore e non solo è preoccupante in confronto alle altre scene europee, compresa la nostra. Una nazione che ha un pubblico competente, numeroso, coi soldi da spendere ai concerti, e che si ritrova in casa band come i GWLT, che prendono in prestito componenti da altri gruppi (The Blackout Argumenti e altri) per creare un rapcore in tedesco piuttosto discutibile. In questo secondo EP della band, composto da tre miseri pezzi, troviamo di nuovo la copertina ed alcune sonorità rubate ai Throwdown, ma standard compositivi veramente antichi e poco efficaci, fatti di ritmi lenti e noiosi che pongono ‘Psycogenese In Zeiten Der Apokalypse’ un passo indietro rispetto all’EP precedente. Il rap in tedesco è sicuramente un grande ostacolo; non solo sarà impossibile ai più capire il senso dei testi, ma suona cacofonico e anche buffo nel voler risultare tough & rough. In due parole, non puoi fare il “nigga” con la lingua delle adunate di Norimberga, c’è proprio qualcosa che stona. Lo stile latita, e in questo genere è tutto; siamo ben lontani dal livello minimo di qualità richiesto oggi. Forse è bene consigliare ai GWLT di lasciar l’arte dell’espressione tamarra a chi la coltiva con maggiore successo e naturalezza, proprio come il talento per la coltura di patate trova giustamente spazio nei dintorni di Berlino.
(Francesco Banci)

Submit a Comment