Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | June 28, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Hate & Merda ‘La Capitale Del Male’

Hate & Merda ‘La Capitale Del Male’
Salad Days

Review Overview

8.5
8.5
8.5

Rating

HATE & MERDA
‘La Capitale Del Male’-LP/Digital
(Toten Schwan)
8.5/10


E’ bastata un’unica sessione consumata in due giorni di ottobre ai fiorentini Hate & Merda per dare un degno successore al loro debutto ‘L’Anno Dell’Odio’ (se escludiamo la tape split con i Loia), che aveva ricevuto critiche notevoli da parecchie parti. ‘La Capitale Del Male’ è odio allo stato puro, quell’odio talmente tanto forte e radicato da farti stare male. Odio palpabile da questi solchi, che ti si insinua nel corpo e nella mente, friggendoti il cervello. Quesllo che questo duo è capace di sprigionare è un suono teso, soffocante, lento ma pesante, che accellera e che frena, che fa male, tanto male. La sofferenza, il disgusto, l’aberrazione umana portata all’estremo è perfettamente sintetizzata in questi sette pezzi, come sette sono i peccati capitali. Musicalmente ci troviamo di fronte ad una creatura infame, agghiacciante e morbosa: un crogiolo di sludge, punk, drone, metal, ambient nelle sue forme più estreme, un autentico bagno in un liquame schifoso e repellente. L’ideale colonna sonora di una lenta agonia, in cui i sensi sono allertati mentre si spengono in maniera irrevocabile. Ti passa davanti tutta la tua vita, mentre cerchi disperatamente di aggrapparti all’ultimo, flebile, suo alito. Ecco, gli Hate & Merda sono tutto ciò. Un ultimo rantolo prima che la grande mietitrice esiga il suo tributo. Il tutto consumato in un’atmosfera di alienazione totale, la solitudine che non ci abbandona neppure nel momento del trapasso finale. Avvicinatevi a questo disco con questo tipo di sentimento e lasciatevi rapire dal loro suono funesto e avvolgente come un mortale bacio di questo duo mascherato.
(Marco Pasini)

hate&merda

Submit a Comment