Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | January 27, 2023

Scroll to top

Top

No Comments

Hate&Merda ‘L’Anno Dell’Odio’

Hate&Merda ‘L’Anno Dell’Odio’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

Hate&Merda
‘L’Anno Dell’Odio’-LP/Tape
(Toten Schwan)
8/10


C’è qualcosa di malsano in questi 5 pezzi. Qualcosa di marcescente, puzzolente e cattivo. La cosa non può che farmi estremamente felice. Hate&Merda sono dei nichilisti, non gliene frega nulla di niente e di nessuno. Sono un catalizzatore dello schifo umano, dell’ignoranza nel quale si crogiola buona parte dell’ umanità. Un mostro che si nutre di sangue, odio, violenza, depressione, pazzia, follia, oscurità. Carne bianco latte solcata da ferite aperte e in suppurazione. Ascoltando questi suoni mi vengono in mente fatti di cronaca, come la madre che uccide il proprio figlio e poi declama la sua innocenza, padri che stuprano le proprie figlie, la violenza cieca perpetrata ai danni dei più deboli per nascondere la propria, di debolezza. Sludge doom noise metal inesorabile, suonato in maniera apocalittica. Lo scoperchiare il buco nero dell’umanità, dove non c’è alcuna speranza, dove l’aria sa di morte, dove tutto è votato al declino e all’estinzione ultima. La messa in musica dell’inutilità umana, una lenta litania che si consuma invocando un evento catastrofico che la cancelli per sempre. Perchè se produci questo tipo di suono, devi odiare visceralmente l’uomo e ciò che ha prodotto. Un rumore assordante, un rincorrersi di brutalità e urli in stanze buie. Perchè questo suono è il buio più totale, esteticamente ripugnante ma allo stesso tempo affascinante. La violenza non è forse così? Di primo acchito ci ripugna, poi una volta assaggiata non si torna indietro. Il male alberga qui, dovete solo decidere se volete tuffarvici dentro oppure evitarlo accuratamente. Ma non sperate di sfuggirgli.
(Marco Pasini)

Submit a Comment