Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | August 21, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

He Is Legend ‘White Bat’

He Is Legend ‘White Bat’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

HE IS LEGEND
‘White Bat’-LP
(Spinefarm)
8/10


Ingiustamente considerati da molti come “gruppo minore” in realtà la band capitanata da Schuylar Croom non ha niente da invidiare ai maestri del genere e tanto per inquadrare dove vanno a parare i nostri citiamo alla rinfusa Every Time I Die, Maylene And The Sons Of Disaster, Cancer Bats e persino per certi rimandi heavy ai Pantera. ‘White Bat’ è un disco davvero convincente che prende spunto da tematiche noir e ispirato direttamente dal libro di Michelle McNamara intitolato ‘I’ll Be Gone In The Dark’ e dal punto di vista lirico pesca dall’immaginario dei serial killer e da argomenti affini. Musicalmente, senza giri di parole, ‘White Bat’ è davvero entusiasmante: parte molto forte con una prima parte dai riff granitici e dalle ritmiche variegate condite da una prova maiuscola di Croom che ci regala parti gutturali a clamorose aperture melodiche (cfr. ‘Burn All Your Rock Records’ e ditemi se riuscite a togliervi il ritornello dalla testa!). La seconda parte del disco vede un certo rallentamento delle ritmiche, con mid-tempo malsani (visto anche il concept generale dell’album) e strutture sempre ben congeniate: insomma il piede viene alzato dal pedale dell’acceleratore ma la varie ‘Uncanny Valley’ e ‘Skin So Soft’, per non parlare del clamoroso finale di ‘Boogiewoman’, convincono e anche molto. In una sorta di colonna sonora metal di L.A. Confidential gli He Is Legend hanno dato alle stampe un album che si candida facilmente come disco per questa estate 2019.
(Davide Perletti)

dsc03397

Submit a Comment