Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | November 28, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

Hessa ‘Demo’

Hessa ‘Demo’
Salad Days

Review Overview

7
7
7

Rating

HESSA
‘Demo’-12″/Digital
(Full Speed Ahead)
7/10


I fiorentini Hessa suonano un avvolgente e caldo rock and roll con influenze stoner/punk e pur non essendo propriamente un genere che seguo, mi sono piaciuti. Questi quattro pezzi sono tratti dallo split lp con gli Egeria, gruppo che non conosco minimamente. Ok, l’avrete capito che in questa recensione vado un pò a tentoni, perdonatemi. Comunque, la sostanza non cambia. Quattro song robuste e coinvolgenti, in cui i nostri premono l’acceleratore senza mai strafare, ma confezionando un suono potente e che vi farà muovere il piedino mentre lo ascoltate. Riff di chitarra accattivanti, che costituiscono l’ossatura di questi pezzi. Il suono della 6 corde di Rino Valente (noto tatuatore e membro di alcune importanti band hardcore del passato) è pulsante e frenetico, gioca con le note e conferisce il giusto grado di pesantezza al tutto. Una batteria secca che scandisce il tempo in maniera eccellente completa il quadro. Gli Hessa sono un progetto davvero interessante e la cosa che più mi colpisce è che tutti hanno un background diverso tra loro che si riversa in ciò che suonano. Quest’uscita è datata 2014 (sì, siamo arrivati leggermente in ritardo), ma se vi capita sottomano, acquistatela senza remore e fatevi trasportare in un viaggio lisergico e frastornante. Ah, ultima cosa: masterizzato dal Paso allo Studio73 di Ravenna, cover a cura di Dario Maggiore (aka Thunderbeard) di Filler. Due ciliegine sulla torta.
(Marco Pasini)

Submit a Comment