Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 1, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Hundredth ‘Rare’

Hundredth ‘Rare’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

HUNDREDTH
‘Rare’-LP
(Hopeless)
7.5/10


Non fa di certo notizia la scelta di una band di modificare il proprio sound, il 90% delle volte limando gli spigoli e giocando la carta della melodia, ma gli Hundredth hanno cercato di sbancare tutto con una mossa decisamente inaspettata. La band del South Carolina ha infatti mutato pelle in modo pressoch√© completo virando dall’hardcore melodico che li ha da sempre caratterizzati ad una sorta di indie/post rock dalle forti tinte britanniche (leggi new wave e affini). Il buon C.Johnson sorprende al microfono con una prova totalmente melodica e intensa che sorprende dal primo all’ultimo minuto e regala emozioni inattese in brani come ‘White Squall’ o ‘Neurotic’. Alcune derive psichedeliche e accenni di Joy Division completano un quadro che di primo acchito stranisce ma che alla fine conquista. Non una svolta facile ma di certo coraggiosa che con questo primo album sembra aver dato i suoi frutti.
(Davide Perletti)

Processed with VSCO with a1 preset

A021_C009_0101WF

A021_C009_0101WF

Submit a Comment