Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | August 23, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

Hybrid Circle ‘A Matter Of Faith’

Hybrid Circle ‘A Matter Of Faith’
Salad Days

Review Overview

8
8
8

Rating

HYBRID CIRCLE
‘A Matter Of Faith’-CD
(Self Released)
8/10


In un periodo in cui la tendenza sembra essere quella di idolatrare ogni prog/post/djent band proveniente dagli States ecco una band – tutta italiana – che non solo ha dato vita a un gran disco, ma ha anche avuto il coraggio (sì perché di esso si tratta) di porlo in free download. Sì avete capito bene, free download. Non stiamo parlando di un demo o di un qualcosa di grottesco, ‘A Matter Of Faith’ è frutto di anni di onorata carriera e dove al suo interno hanno preso posto gente del tipo di Felix Martin (come ospite) e Tony Lindgren (al mastering). Gli Hybrid Circle sono un gruppo che ama guardare al futuro, seminare oggi per raccogliere i frutti sperati domani. Talmente futuristici da aver creato un concept ad hoc, racconti planetari fantascientifici degni del più fantasioso scrittore presente sulla terra. E che dire della musica? Se non avessero inserito nella tracklist una cover dei Deftones (capisco l’essere estimatori e aver dato una forma personale alla canzone, ma queste cose in un album non le capisco purtroppo) sarebbe stato da urlo, con essa diciamo che questo disco si posiziona stabilmente nella mia top 5 del 2014. Un disco articolato, che vanta una serie innumerevole di riff e cambi di tempo ma che al tempo stesso non risulta né sfarzoso né tantomeno noioso a lungo andare. L’anima selvaggia dei nostri ben si mescola con il lato più hi-tech (leggi elettronica), creando scenari apocalittici che tanto piaceranno a chi ama confrontarsi con il prog/tech metal. Gran bella sorpresa questo ‘A Matter Of Faith’, un album che merita sicuramente un ascolto (gratuito, perché no!).
(Arturo Lopez)

Submit a Comment