Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 22, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

Insanity Alert ‘Second Opinion’

Insanity Alert ‘Second Opinion’
Salad Days

Review Overview

10
10
10

Rating

INSANITY ALERT
‘Second Opinion’-7”EP/Cd
(Slaughterhouse Records/Glorious Thrash Records)
10/10


Il ritorno prepotente del thrash di questi ultimi anni, con gruppi come Violator, Fueled By Fire, Bonded By Blood e moltissimi altri, ha riportato alla luce un sottogenere che sembrava mummificato nel tempo, precisamente dal 1991/1992 (anno in cui è letteralmente deceduto, schiacciato dall’allora imperante grunge): il crossover. Non quello tra hip hop e metal che ha fatto le fortune di gruppi come Rage Against The Machine e Limp Bizkit, ma quello che nacque intorno alla metà degli anni ’80 dall’unione fra il metal e l’hardcore. Un disco su tutti per farvi capire: ‘Speak English Or Die’ dei S.O.D. E’ con questo spirito che gli austriaci Insanity Alert ci propongono questo secondo Ep, dopo l’esordio ‘First Diagnosis’. 6 furibonde tracce di thrash metal sporcato di velocissimo hardcore, con una voce che mi ricorda molto quella di Steve “Zetro” Souza degli Exodus. Musicalmente assolutamente ineccepibili, tecnicamente preparatissimi e senza la minima sbavatura. Drumming forsennato e chitarre taglienti sorrette da un basso scoppiettante che vi faranno venire voglia di fare slam dancing in cameretta con lo stereo puntato sul 10. Se andate pazzi per i Municipal Waste, ecco, avete trovato la risposta europea al gruppi di Tony Foresta e company. P.s.: menzione particolare per i Toxic Basement Studio in provincia di Milano dove l’Ep è stato registrato. La riprova del fatto che anche nel nostro paese abbiamo gente competente dietro al mixer!
(Marco Pasini)

Submit a Comment