Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | September 28, 2020

Scroll to top

Top

One Comment

Insanity Alert ‘S/t’

Insanity Alert ‘S/t’
Salad Days

Review Overview

9
9
9

Rating

INSANITY ALERT
‘S/t’-LP/CD
(Empire)
9/10


Ahhhh io godo quando ascolto gruppi come gli Insanity Alert! Crossover thrash dall’Austria, suonato in maniera furibonda e molto cafona. Un vortice di birra, erba, skateboard, M.O.D., Anthrax, Iron Maiden, Metallica, D.R.I. e tutti quei gruppi “enormi” che hanno inciso dischi che dovrebbero essere patrimonio dell’umanità. I nostri si presentano con questo primo full length, che si pone sulla scia di combos come i contemporanei Municipal Waste. Aspettatevi una sassaiola di riff spastici e iper veloci, batteria suonata alla velocità della luce ed una voce scartavetrata che si pone a metà via tra quella di Tony Foresta dei sopracitati Municipal Waste e quella di Zetro degli Exodus. Pura dinamite. L’universo degli Insanity Alter pesca piene mani dagli anni’80, quindi ci sono riferimenti agli zombie, ai Ghostbusters e a tutto quel mondo colorato, sanguinolento e ignorante che tanto fa la felicità mia e di altre migliaia di persone sparse sulla crosta terrestre. Il gruppo dimostra di divertirsi un mondo e di saper suonare in maniera eccelsa. Certo, non aspettatevi grandi virtuosismi, ma vi posso assicurare che questi 15 pezzi vi faranno scapocciare come dei dannati. Fuoriose accelerazioni, improvvisi stacchi di matrice hardcore e ripartenze furibonde vi faranno riascoltare molto spesso questo disco. Ciliegina sulla torta: non fatevi scappare i tre video (reperibili su YouTube), molto divertenti e coloratissimi. Nota a margine: il cantante, Heavy Kevy, è stato il bassista dei punk rocker The Apers, molto conosciuti nell’ambiente. Ora però, dopo che ha trovato la retta via, lo accolgo nel gotha del thrash, ahahahaha! P.s.: l’ultima traccia è una sorpresa… Vediamo sei siete veramente dei difensori della fede e la riconoscete…
(Marco Pasini)

Comments

  1. Bonzo

    Bella recensione. Ma è Heavy Kevy (e non Heavy Kerry) ed è tuttora bassista cantante e leader incontrastato degli Apers

Submit a Comment