Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 23, 2020

Scroll to top

Top

One Comment

Irish Moutarde ‘Raise ‘Em All’

Irish Moutarde ‘Raise ‘Em All’
Salad Days

Review Overview

7.5
7.5
7.5

Rating

IRISH MOUTARDE
‘Raise ‘Em All’–LP
(-)
7.5/10


Tornano le gigantesche distese verdi e i pub impregnati di birra, questa volta grazie agli Irish Moutarde, band celtic punk à la Dropkick Murphys (con cui hanno anche condiviso il palco) però proveniente dal Quebec, provincia francofona del Canada. I sette componenti, sei ragazzi e una ragazza, si dividono i classici strumenti con l’aggiunta dell’ inconfondibile banjo (in ‘D.O.E.’, che ricorda ‘I’m Shipping Up To Boston’, e in ‘The Wearing Of The Green’), cornamusa, arpa, cetra e flauto, proprio come la tradizione irlandese vuole, capendo immediatamente dalla copertina di ‘Raise ‘Em All’, full lenght di debutto, cosa potremo aspettarci: non c’è bisogno che ve lo spieghi. Dodici pezzi che non hanno nulla da invidiare ai ben più titolati DM, con l’aggiunta della voce femminile solista o in duetto (la ballatona ‘The Fields Of Athenry’, la francese ‘Olaf’ dedicata alla giraffa mascotte della band e la notte passata in un pub di ‘Farewell To Drunkenness’), facili da assimilare tanto quanto la continua consumazione di pinte di Guinnes, che è la cosa a cui tutti aspireremo dopo esserci ascoltati ‘Raise ‘Em All’. Sláinte!
(Fabrizio De Guidi, @fabriziodeguidi)

Comments

Submit a Comment