Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 2, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

JBROCK per CLUSTER

JBROCK per CLUSTER
Salad Days

JBROCK ‘Sette Variazioni: 2000-2022′. Contemporary Cluster [Collective Intelligence] arriva a Porta Portese.

Giacomo Guidi, ideatore del progetto e curatore della mostra, con questa operazione provoca e trascina il mondo dell’arte istituzionale in una sfida in cui l’artista, l’arte e il contesto si ritrovano messi nuovamente in discussione. Cluster, Drago Publisher e Ginnika riportano con l’opera di JBROCK l’arte nelle vie del mercato di Porta Portese, dedicando alla street art un’esposizione presso lo stand di Port a Porter in collaborazione con Bubbas Vintage per una giornata di eventi che terminerà a Palazzo Brancaccio tra le mura della storica libreria. Grazie alla collaborazione con Lost And Found che, assieme a Port a Porter, Bubbas Vintage e tutta la nuova generazione di banchisti, hanno riportato in auge uno dei luoghi più caratteristici della romanità, Contemporary Cluster [Collective Intelligence] propone una mostra di street art a cielo aperto suddivisa in sette appuntamenti. Una domenica al mese, da dicembre a maggio, l’artista romano JBROCK presenterà un’opera inedita in esposizione per un’intera giornata al mercato di Porta Portese. Una giornata in cui arte, città e cultura si uniscono per dar vita a un evento unico nel suo genere che promette di immergersi nella quotidianità più autentica della città e dare vita a una nuova forma di arte e di fruibilità dell’opera.

Contemporary Cluster [Collective Intelligence] si impegna così nella rivalutazione di un luogo tipicamente romano riportando l’arte e il suo commercio al centro dell’attività dello storico mercato, valorizzando inoltre la diffusione e la vendita di opere d’arte in uno dei contesti più genuini di Roma, simbolo della città, dedicato da sempre allo scambio culturale e alla vendita di opere d’arte. La scelta di affidarsi ad un artista quale JBROCK è stata spontanea, da sempre lo street artist romano ha considerato le vie di Roma il suo migliore spazio espositivo e punto di riferimento principale. JBROCK è attivo sulla scena dei Graffiti underground romana dai primi anni Novanta, lavora con diversi media e su un’ampia gamma di supporti, includendo – accanto a stencil, poster, acrilici e smalti su mura, tele, carte o pannelli – il video, la scultura, l’installazione e l’assemblaggio. Il progetto ‘Sette Variazioni’ è concepito dall’artista come operazione in episodi, attraverso la realizzazione di sette opere che rappresentano l’evoluzione stilistica del personaggio nel tempo. Da un lato JBROCK ripercorre lo sviluppo dell’iconografia del “Ciccio” dal 2000 a oggi, dall’altro compie un atto di delocalizzazione e straniamento, lasciando che il Ciccio reinterpreti reversibilmente lo spazio espositivo e il contesto urbano. JBROCK porta l’opera al mercato e il mercato nello spazio espositivo. Contemporary Cluster invita ironicamente il mondo dell’arte e i suoi appassionati a riscoprire la potenza del contatto diretto tra artista, curatore e pubblico in questa inedita concezione di rapporto fra contenuto e contenitore, che si ritroverà a parti invertite nell’evento pomeridiano di Palazzo Brancaccio, quando nella sala principale della galleria Contemporary Cluster sarà riallestito il banco dei Bubbas Vintage che metteranno in vendita la loro selezione di abiti vintage nel contesto della galleria accompagnati dalla selezione musicale di Ginnika e dallo street artist che ne frattempo avrà portato la sua opere in galleria, dove resterà visibile fino a sera. Il percorso prevede un ciclo di mostre in sette episodi, sette opere inedite di JBROCK che verranno esposte a giugno 2022 in una grande mostra personale al Contemporary Cluster.

Domenica 19 dicembre al via il primo appuntamento di JBROCK ‘Sette Variazioni: 2000-2022′, episodio 1. La mattina cerca Contemporary Cluster al banco di Port a Porter con i Bubbas Vintage, largo Alessandro Toja Mercato di Porta Portese, dalle 8.00 alle 14.00. Il pomeriggio, nella sede di Contemporary Cluster presso Palazzo Brancaccio, Via Merulana 248, cogli la possibilità di ammirare l’opera dell’artista nella libreria della galleria, dalle 15.00 alle 21.00 con la sonorizzazione musicale a cura di Ginnika e il banco con la selezione vintage di Bubbas.

Submit a Comment