Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | October 23, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

Kind ‘Rocket Science’

Kind ‘Rocket Science’
Salad Days

Review Overview

6
6
6

Rating

KIND
‘Rocket Science’-CD
(Ripple Music)
6/10


Pur non essendo per niente malvagio il debut album degli americani Kind lascia una certa insoddisfazione di fondo: una volta letta l’illustre lista dei componenti ammetto infatti che mi sarei aspettato decisamente di più da ‘Rocket Science’! In questo nuovo progetto ritroviamo volti noti come Craig Riggs dei Roadsaw, oltre a membri di Elder e Black Pyramid: con questo “pedigree” non stupisce come una volta schiacciato il tasto play ci si ritrovi invischiati in un mix di metal, kraut rock, heavy psych e distorsioni assortite. Il disco è nato durante una jam session nell’inverno del 2014 (si narra in un freddo scantinato di casa Matt Couto della casata degli Elder) e bisogna ammettere che il risultato di queste improvvisazioni hanno comunque una struttura organica che sfocia in canzoni tutto sommato “canoniche”. Il pregio maggiore di ‘Rocket Science’ è quello di mostrare il lato più diretto e senza fronzoli degli strumentisti coinvolti, senza troppe menate filosofiche e paranoie assortite; al contrario il principale difetto è da addebitare ad una certa mancanza di sostanza per un disco che non è di certo brutto, ma che suona come il classico “né carne né pesce” e alla fine della fiera probabilmente il brano migliore è proprio l’opener ‘German For Lucy’, brano d’impatto e dall’indiscusso appeal.
(Davide Perletti)

PromoImage-1

Submit a Comment