Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Salad Days Magazine | December 5, 2022

Scroll to top

Top

No Comments

King Hiss ‘Mastrosaurus’

King Hiss ‘Mastrosaurus’
Salad Days

Review Overview

4
4
4

Rating

KING HISS
‘Mastrosaurus’-CD
(Self-Released)
4/10


‘Mastosaurus’ è il secondo disco della band belga King Hiss. Un altro gruppo che si inserisce nell’infinito catalogo stoner che negli anni comincia a diventare sempre più ampio, sempre più conformato e sempre più stucchevole. Probabilmente se si attenessero maggiormente a quello che è il manuale per il perfetto stoner rock, sarebbe tutto più piacevole; contando che la parola piacevole è quella che meno si dovrebbe associare ad una band che vuole suonare rock n roll, qualsiasi sia la sua sfumatura. In pezzi come ‘Tourniquet’ le ritmiche strizzano l’occhio a dinamiche quasi new hardcore, con ritornelli melodici, cori, e strofe veloci. Ma peggio dei brani che vogliono essere un crossover anni 2000, ci sono le proto ballad come ‘Stuck in A Hole’, dove sembra di tornare indietro nel tempo, in una dimensione spazio temporale in cui il grunge diventa la voce non più del disagio adolescenziale (e non), ma quella di chi non ha ben capito che genere di musica suonare, allora suona un po’ tutto. Male. Alla fine del disco dei King Hiss l’unica cosa che rimane è uno stato confusionale dato da viaggi attraverso il peggio che si può rielaborare dall’underground dagli anni ’90 in poi, titolo compreso.
(Valentina Vagnoni)

PromoImage-1

Submit a Comment